SCI ALPINO: TENENDO LE DITA INCROCIATE, TORNA LA DISCESA LIBERA DI BORMIO

Profumo di calendario per la stagione 2017/2018, con alcune novità tra le quali, una, rischia di solleticare il palato dei grandi appassionati di sci.

Secondo affidabili indiscrezioni, la "libera" maschile di fine anno, dopo 4 anni di cattività a Santa Caterina Valfurva, dovrebbe fare il suo ritorno trionfale a Bormio, sulla mitica pista "Stelvio". Quella che in passato venne definita <<il teatro della Scala degli sport invernali>>, e unanimemente riconosciuta come una delle piste più tecniche e difficili del circuito di Coppa del Mondo, ha visto trionfare negli anni atleti del calibro di Maier, Alphand, Kjus e Miller; oltre ai nostri Paris e Innerhofer. 

Anche Alberto Tomba, in uno slalom gigante di tanti anni fa, trionfò su questa pista che era diventata tappa fissa della Coppa del Mondo alla fine di dicembre. E proprio in virtù del periodo, coincidente con il maggior afflusso di turisti per le vacanze di Natale e dei conseguenti "disagi" provocati per l'impossibilità di sciare in quei giorni, aveva portato la FIS a dirottare l'evento su una località vicina e meno turistica di Bormio (ma comunque all'altezza, con la sua pista "Deborah Compagnoni").

Ora si attende solo l'ufficialità della notizia. Il Congresso Mondiale della FIS, che si riunirà a giorni nella cittadina slovena di Portorose, scioglierà le riserve e ci dirà se una delle tappe più amate del Circo Bianco tornerà ad essere protagonista.

 

 

indietro